Caduta dei capelli stagionale

Il consiglio dell'esperto



L'aumento della caduta dei capelli, in particolari momenti dell'anno, è un fenomeno abbastanza comune. Con l'avvento della primavera, dell'autunno e in piena estate, la perdita dei capelli si intensifica, un evento che si verifica ogni anno al cambio di queste stagioni e le cui cause non sono del tutto chiare.


Cause principali della caduta dei capelli stagionale

Generalmente la caduta dei capelli in queste particolari stagioni può essere legata a diversi fattori, i principali sono:


  • Eredità genetica, da alcuni studi condotti è risultato che le ragioni della caduta dei capelli è da ricondurre al normale processo stagionale di muta del pelo, tipico dei mammiferi.

  • Stile di vita, la salute ed il benessere psicofisico incide sulle funzioni organiche, capelli inclusi. L'inquinamento atmosferico della città abbinato al carico di stress ed ai ritmi frenetici del mondo attuale, può essere il fattore predominante dell'intensificarsi della perdita di capelli in specifici periodi.

  • Influenza del clima, alcune ricerche effettuate affermano che l'origine di questo fenomeno è da ricondurre ai mesi che precedono la caduta. Per la primavera, la ragione sarebbe il freddo a cui la chioma è stata sottoposta durante l'inverno, che provoca una vasocostrizione al cuoio capelluto che danneggia i bulbi, per quanto riguarda l'autunno invece la funzione nociva verso il bulbo è data dall'eccessiva esposizione ai raggi solari estivi.

  • Sostanzialmente possiamo affermare che la caduta dei capelli è un ricambio naturale e fisiologico. I capelli hanno un loro processo di ricrescita che si rinnova circa venti volte nell'esistenza di una persona, mentre la caduta stagionale in genere dura un paio di settimane.


Caduta dei capelli in estate

Sono sempre di più le persone che durante l'estate chiedono consiglio a centri tricologici specializzati, segnalando un diradamento della propria chioma. Questa situazione è molto comune e non bisogna allarmarsi, infatti durante la bella stagione i capelli risentono in modo significativo di alcuni fattori, come:


  • Raggi solari, l'esposizione ai raggi UV rende i capelli secchi e sfibrati, favorendone l'indebolimento.

  • Caldo e umidità, queste due condizioni ambientali determinano l'aumento degli agenti patogeni sulla cute, che favoriscono l'insorgere d'infezioni sul cuoio capelluto, che alla lunga indebolisce il bulbo pilifero.

  • Lavaggi frequenti, fare dei shampi ripetuti con detergenti, per eliminare la presenza di cloro e salsedine, può alterare la cute e facilitare la caduta dei capelli.

  • Nutrizione e idratazione, una dieta equilibrata e una sufficiente idratazione è una buona abitudine che va applicata tutto l'anno e in modo particolare durante l'estate, dove l'organismo deve reintegrare una maggiore quantità di liquidi, sali minerali, vitamine e nutrienti, necessari per le funzioni organiche, dell'epidermide e del cuoio capelluto incluso.


Rimedi contro la caduta stagionale dei capelli

Essendo un processo fisiologico, l'aumento della perdita di capelli stagionale, non si può evitare, tuttavia esistono dei rimedi per ridurla e rinforzare la chioma. L'alimentazione gioca un ruolo fondamentale nel contenere la caduta pilifera, in particolare bisogna consumare cibi ricchi di vitamine A, C e E. Inoltre in farmacia è possibile trovare dei prodotti come shampo, lozioni e balsamo poco aggressivi verso la cute o articoli specifici con azioni protettive e rinforzanti. Infine è consigliabile praticare con regolarità un pò di esercizio fisico, in modo da migliorare le funzioni organiche e favorire l'afflusso sanguigno alla cute.

Post recenti

Mostra tutti