Salute delle ossa, l'importanza della vitamina D

Il consiglio dell'esperto



Lo scheletro fornisce struttura e resistenza al nostro corpo e senza di esso non riusciremmo a muoverci. Avere ossa sane e forti è indispensabile per la nostra salute, per avere supporto e stabilità anche da fermi. Le ossa hanno anche un importante ruolo di riserva di minerali essenziali come fosforo, sodio e magnesio. Il midollo osseo, custodito al loro interno. produce i globuli bianchi, le piastrine e i globuli rossi, i quali servono rispettivamente a sostenere il nostro sistema immunitario, ossigenare le cellule e riparare i danni all'organismo.

Dopo i quarant'anni tendiamo a perdere la massa delle ossa, che si assottigliano diventando fragili e più soggette a malattie come l'osteoporosi (più frequente nelle donne). Anche una scorretta nutrizione o i vizi possono arrecare danni all'apparato scheletrico: vediamo una serie di buone abitudini, di alimenti e integratori acquistabili in farmacia, che possono sostenere la salute delle nostre ossa.


Cosa è necessario per la salute delle ossa?

La prevenzione è la miglior soluzione per mantenere le ossa sane a lungo: delle buone abitudini ci permetteranno di ridurre i problemi al minimo.

  • l'esercizio fisico, da praticare sempre per tutta la vita, è il principale alleato per prevenire l'osteoporosi: grazie ad esso, da tarare in base all'età e alle esigenze, si rinforzerà la muscolatura, il controllo posturale e l'equilibro. L'esercizio cardiovascolare manterrà elastiche le strutture muscolo-tendinee e i legamenti, contribuendo così alla salute dello scheletro;

  • una corretta nutrizione è la chiave per prevenire qualunque problema legato al nostro corpo. Cibi con un'adeguata quantità di calcio, come latticini, frutta secca e legumi e quelli ricchi di vitamina D come salmone, uova e olio di fegato di merluzzo, garantiranno l'apporto di micronutrienti ideale per fornire il calcio alle ossa e garantirne l'assorbimento;

  • esporsi al sole, almeno mezzora al giorno permetterà al corpo di produrre da solo l'80% del fabbisogno di vitamina D.


Cosa danneggia le ossa?

Cattive abitudini possono accentuare il danno fisiologico delle ossa, dopo una certa età e in presenza di patologie ai danni del sistema scheletrico. Vediamo le più comuni:

  • il fumo rappresenta un forte fattore di rischio che porta alla progressiva perdita di massa ossea. Nelle donne il rischio sembrerebbe essere del 50% maggiore rispetto alle non fumatrici, secondo una recente metanalisi;

  • l'alcol ha effetti tossici diretti sulle cellule che sono adibite alla produzione delle ossa, chiamate osteoblasti;

  • un eccesso di sodio e di caffeina è un altro elemento caratterizzante dei problemi alle ossa: sebbene questi, in quantità giuste, siano spesso benefici per la salute psicofisica, assunti in eccesso posso rappresentare un rischio. Per il caffè si consigliano due tazzine al giorno, mentre 5g per il sale.

  • la sedentarietà costituisce un altro fattore di rischio nella perdita di massa ossea. Chi deve stare seduto per tante ore a causa del lavoro, dovrebbe programmare una passeggiata a metà giornata per riattivare il corpo, e attività fisica di media intensità almeno due volte alla settimana.


Salute delle ossa: integratori naturali acquistabili in farmacia

In farmacia si possono trovare integratori naturali che aiutano a mantenere la salute delle ossa.

  • l'integratore di calcio è utile per coloro che non riescono a integrarlo a sufficienza nella dieta, come gli intolleranti al lattosio. Solitamente disponibile in capsule o compresse;

  • gli integratori di vitamine D3 o K2 sono ottimi alleati per chi non ha la possibilità di esporsi al sole a sufficienza, o durante l'inverno. Spesso disponibili in compresse masticabili e aromatizzate da portare sempre con sé.

Post recenti

Mostra tutti